Non categorizzato

AFM ORARIO

Primo BIENNIO

1^ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

Img. Dell’orario 2015/2016


 

2^ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

Img. Dell’orario 2015/2016


 

Secondo BIENNIO

3^ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING  – articolazione SIA

Img. Dell’orario 2015/2016


 

4^ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING – articolazione SIA

Img. Dell’orario 2015/2016


 

Quinto ANNO

5^ AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING – articolazione SIA

Img. Dell’orario 2015/2016

CAT VIDEO

Video sezione CAT "G. Antinori"

 per visualizzare il video è necessario disporre del plugin flash per il proprio browser

Video Istituzionale ITCG "G. Antinori"

 per visualizzare il video è necessario disporre del plugin flash per il proprio browser

Orientamento CAT - Geometri

 per visualizzare il video è necessario disporre del plugin flash per il proprio browser

Presentazione CAT Georientiamoci

 per visualizzare il video è necessario disporre del plugin flash per il proprio browser

CAT GEORIENTIAMOCI

Georientiamoci è un progetto didattico per gli studenti dell’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado, che ha come obiettivo quello di guidare i ragazzi nella scelta del percorso di studi.

Georientiamoci. Una rotta per l’orientamento è un percorso di classe che vede la partecipazione degli studenti ad un progetto di orientamento all’istruzione superiore, utile a chiarire loro le diverse possibilità tra cui potranno scegliere di proseguire i propri studi;

Georientiamoci. Geometri 2.0 è un percorso di approfondimento tematico sulla figura del Geometra, che descrive le opportunità, formative e lavorative, offerte da questo profilo professionale, con riferimenti concreti all’attualità.

Il progetto consente inoltre agli studenti di conoscere le diverse tipologie di scuola in cui potranno iscriversi, attraverso un linguaggio grafico innovativo con esempi concreti dei possibili percorsi formativi.

 

Scarica questo file (opuscolo-per-le-famiglie-2014.pdf)opuscolo-per-le-famiglie-2014.pdf [ ] 3594 Kb

SBOCCHI PROFESSIONALI - CAT GEOMETRI

 Quali sbocchi professionali offre? 

  • Impiego in uffici pubblici (uffici tecnici comunali e provinciali, lavoro-geometra.jpegcatasto, genio civile, parchi nazionali, unioni montane dei comuni, ecc);
  • Impiego in uffici tecnici privati;
  • Impiego presso imprese di costruzioni, studi immobiliari o aziende agricole;
  • Attività imprenditoriale;
  • Libera professione (dopo il biennio di praticantato o un corso di laurea triennale ed esame di stato);
  • L’accesso ad ogni tipo di Università.

 

FINALITA' - CAT GEOMETRI

 Risultati d’apprendimento comuni attesi 

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

 

  • Valutare fatti ed orientare i propri comportamenti in baseDSC04845.JPG ad un sistema di valori coerenti con i principi della Costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani;
  • Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici;
  • Stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro;
  • Utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell’apprendimento permanente;
  • Riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dell’ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo;
  • Riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici e ambientali, per una loro corretta fruizione e valorizzazione;
  • Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete;
  • Padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un’altra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER);
  • Riconoscere gli aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell’espressività corporea e l’importanza che riveste la pratica dell’attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo;
  • Utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative;
  • Utilizzare le strategie del pensiero razionale negli aspetti dialettici e algoritmici per affrontare situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni;

 

  • P1010533.JPGUtilizzare i concetti e i modelli delle scienze sperimentali per investigare fenomeni sociali e naturali e per interpretare dati;
  • Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare;
  • Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio;
  • Utilizzare i principali concetti relativi all'economia e all'organizzazione dei processi produttivi e dei servizi;
  • Correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento;
  • Identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti;
  • Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali;
  • Individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento;
  • Selezionare i materiali da costruzione in rapporto al loro impiego e alle modalità di lavorazione;
  • Rilevare il territorio, le aree libere e i manufatti, scegliendo le metodologie e le strumentazioni più adeguate ed elaborare i dati ottenuti;
  • Applicare le metodologie della progettazione, valutazione e realizzazione di costruzioni e manufatti di modeste entità, in zone non sismiche, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell’edilizia;
  • Utilizzare gli strumenti idonei per la restituzione grafica di progetti e di rilievi;
  • Tutelare, salvaguardare e valorizzare le risorse del territorio e dell'ambiente;
  • Compiere operazioni di estimo in ambito privato e pubblico, limitatamente all’edilizia e al territorio;
  • Gestire la manutenzione ordinaria e l’esercizio di organismi edilizi;
  • Organizzare e condurre i cantieri mobili nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

In relazione a ciascuna delle articolazioni, le competenze di cui sopra sono sviluppate coerentemente con la peculiarità del percorso di riferimento.

Il Diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”:

  • ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell'impiego degli strumenti per il rilievo, nell'uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali;
  • possiede competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico;
  • ha competenze nella stima di terreni, di fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, comprese le operazioni catastali;
  • ha competenze relative all’amministrazione di immobili.

È in grado di:

  • collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, DSC04938.JPGnella progettazione, valutazione e realizzazione di organismi complessi, operare in autonomia nei casi di modesta entità;
  • intervenire autonomamente nella gestione, nella manutenzione e nell’esercizio di organismi edilizi e nell’organizzazione di cantieri mobili, relativamente ai fabbricati;
  • prevedere nell’ambito dell’edilizia ecocompatibile le soluzioni opportune per il risparmio energetico, nel rispetto delle normative sulla tutela dell’ambiente, redigere la valutazione di impatto ambientale;
  • pianificare ed organizzare le misure opportune in materia di salvaguardia della salute e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro;
  • collaborare nella pianificazione delle attività aziendali, relazionare e documentare le attività svolte.

 

Nell’articolazione Geotecnico”, il Diplomato ha competenze specifiche nella ricerca e sfruttamento degli idrocarburi, dei minerali di prima e seconda categoria, delle risorse idriche. Interviene, in particolare, nell'assistenza tecnica e nella direzione lavori per le operazioni di coltivazione e perforazione.

In particolare, è in grado di:

  • collaborare nella conduzione e direzione dei cantieri DSC06394.JPGper costruzioni in sotterraneo di opere quali tunnel stradali e ferroviari, viadotti, dighe, fondazioni speciali;
  • intervenire con autonomia nella ricerca e controllo dei parametri fondamentali per la determinazione della pericolosità idrogeologica e geomorfologica, utilizzando tecniche di campionamento, prove in situ dirette, geofisiche ed in laboratorio, anche in contesti relativi alla valutazione di impatto ambientale;
  • eseguire le operazioni di campagna ai fini della caratterizzazione di siti inquinati (minerari e non) e opera nella conduzione delle bonifiche ambientali del suolo e sottosuolo;
  • applicare competenze nell’impiego degli strumenti per rilievi topografici e per la redazione di cartografia tematica;

agire in qualità di responsabile dei lavori e della sicurezza nei cantieri minerari, compresi quelli con utilizzo di esplosivi