Centro di climatologia ed ecologia

DSC06649.JPG  

Le classi 3-2-1 C.A.T. e 1 A.F.M. il 2/12/2015 si sono recate nell’ osservatorio geofisico di Macerata. Il prof. Redo Fusari ci ha illustrato l’ importanza del clima per le attività umane e per gli equilibri naturali, approfondendo in modo particolare la tematica dei cambiamenti climatici, di grande attualità in questo periodo, anche in considerazione del vertice mondiale sul clima (Cop21) attualmente in corso a Parigi.

Tal proposito ci ha particolarmente colpito il riferimento alle scarse precipitazioni di questo ultimo periodo, rispetto alla media di lungo termine, ciò è causato dai problemi ambientali ed atmosferici. Ci sono stati mostrati dei grafici che evidenziano l’oscillazione e il significativo aumento medio delle temperature. Le precipitazioni dipendono soprattutto dal continuo scontro tra due correnti, uno proveniente dalle calde e umide aree equatoriali, e l’altra dalle gelide terre polari (Polo Nord,Polo Sud), finché si ha questo scontro le precipitazioni saranno sempre presenti, ma visti i cambiamenti climatici, le correnti calde che arrivano sull’ Europa sono ridimensionate a causa dello scioglimento dei ghiacciai. Tale fenomeno causa la riduzione delle precipitazioni. Gli squilibri energetici che si stanno verificando a causa dell’effetto serra e del conseguente riscaldamento globale, aggravandosi, provocheranno gravi ripercussioni in futuro.

Galleria Fotografica

Qendron Mema    e      Lorena Hoxha  

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter