Alternanza scuola lavoro

Responsabili progetto: Prof Malfarà Maria Cristina, Corrà Maria Antonietta

Il Progetto Alternanza Scuola/Lavoro è una proposta formativa che inserisce nel sistema educativo un percorso flessibile e personalizzato di integrazione tra scuola e mondo del lavoro, regolamentato da normativa ministeriale.

Il progetto Alternanza scuola lavoro è stato approvato dal Collegio docenti e dai consigli di classe perché la sua attuazione cerca di dare una risposta concreta alle richieste del mercato del lavoro che richiede competenze e abilità in continua
evoluzione e sempre più complesse.
L’alternanza consente, inoltre, di attuare un’efficace interazione scuola-mondo del lavoro oggi più che mai essenziale nel processo di formazione e di orientamento degli studenti.
L’esperienza favorisce l’approfondimento e l’ampliamento della preparazione scolastica, confrontandola concretamente con quella della realtà imprenditoriale e, nello stesso tempo, consente di acquisire e di migliorare le competenze relazionali e di
verificare le proprie attitudini.
Lo stage è concepito come momento interdisciplinare e come situazione di apprendimento esterna, nell’ambito delle
necessità operative della formazione professionale.
L’Istituto ha sottoscritto con aziende del territorio accordi per la realizzazione di attività di stage studio - lavoro, finalizzate al rafforzamento delle competenze specifiche di tutti gli indirizzi di studio e per favorire l’inserimento degli studenti e dei
neo - diplomati nel mondo del lavoro.
Inoltre, poiché con il Decreto Legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito in Legge 8 novembre 2013, n. 128 (con modificazion i), è previsto l’avvio di un programma sperimentale per lo svolgimento di periodi di formazione in azienda per gli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori per il triennio 2014-2016 (nell’ambito del progetto alternanza scuola-lavoro) prevede anche la stipulazione di contratti di apprendistato, a carico delle imprese interessate, la scuola si attiverà e favorirà la
piena attuazione non appena il decreto dei ministeri dell’Economia e dell’Istruzione avranno definito le tipologie delle imprese che possono partecipare al programma, i loro requisiti, il contenuto delle convenzioni.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter